martedì 20 ottobre 2015

Recensione: Vento di Kornog - Alessia Litta

Vento di Kornog 
di Alessia Litta 
Self-publishing 
Anno 2015 
Pagine 256 
Asin: B0165T5YZK

Claire, italiana d'adozione, non ha ricordi della sua infanzia, ma possiede l’abilità di leggere le memorie degli oggetti e delle persone che tocca.
Quando, per caso, si trova fra le mani una lettera di sua nonna, creduta morta da anni, si rende conto che le sono state raccontate molte bugie. I suoi genitori, infatti, non solo l’hanno tenuta lontana dalla Bretagna - sua terra d’origine - senza spiegarle le ragioni, ma le hanno nascosto che lei è la causa della loro fuga dalla Francia. Qualcosa è accaduto quando era solo una bambina. Qualcosa che non ricorda.
Determinata a capire, Claire decide di raggiungere la Bretagna.
E in quella terra di leggende, battuta da venti e tempeste, si imbatterà nei Laouenan, ricca famiglia che vive in un maniero arroccato su una scogliera. Qui scoprirà che un segreto terribile circonda l’enigmatico e taciturno proprietario da cui tanto si sente attratta, e che un filo sottile li lega.
Ma sarà solo scavando nel passato dei Laouenan, tra intrighi, rivelazioni raccapriccianti e nuove amicizie, che Claire troverà la verità su se stessa, e potrà così riprendersi ciò che ha perduto.

Buona la prima... e in questo caso anche la seconda. Anzi potrei benissimo dire anche meglio! Vento di Kornog è infatti il secondo romanzo firmato da Alessia Litta, autrice che avevo conosciuto e apprezzato lo scorso anno con il suo Vite sospese (qui la mia recensione), e anche con la sua seconda opera non mi ha delusa affatto. Cosa che assume un valore aggiuntivo, visto che si tratta di un mistery romance, dove la parte mistery/thriller è costruita benissimo, con tutti i crismi del genere, e chi mi segue da un pò sa che io sono ben difficile da accontentare su quel frangente. Alessia Litta però se la cava egregiamente, tessendo una vicenda intricata di alto livello impossibile da dipanare se non alla fine della storia stessa. Pagina dopo pagina, scoperta dopo scoperta, mi ha lasciata  con una crescente curiosità addosso, veramente con la voglia di scoprire il mistero nascosto, la verità celata nel passato di Claire. E fatemi dire che tutte le mie congetture e ipotesi su cosa fosse potuto accadere erano un buco nell'acqua dopo l'altro.
Protagonista e voce narrante di Vento di Kornog è appunto Claire, giovane donna che si trova in un punto della sua vita dove tutto è in forse, ha da poco perduto la madre, il lavoro non c'è e la vita amorosa non va come dovrebbe. E come una doccia fredda arriva una lettera he Claire non avrebbe mai dovuto leggere, dove viene a sapere dell'esistenza della nonna che i genitori le avevano fatto credere fosse morta da tempo. E questa scoperta porta a galla tutte le domande che Claire si è fatta per tutta la sua vita: come mai i genitori hanno sempre taciuto del periodo della sua infanzia passato in Francia? Perchè, anche nella morte, la madre di Claire ha fatto promettere che mai ne avrebbero parlato alla figlia? E perchè Claire non conserva nessun ricordo precedente agli otto anni? Cosa accadde? E il 'luna park', come lo chiama lei, ossia la strana capacità che possiede di leggere la memoria degli oggetti e delle persone con un semplice tocco, deriva dal suo passato ignoto?

«Non si è mai sentita fuori posto, Claire? Non ha mai avuto la percezione che non avrebbe dovuto trovarsi dov’è?» Vacillai, come se qualcuno mi avesse appena dato uno scossone violento, sorpresa che le sue parole fossero così vicine a quello che tante volte avevo provato in passato. Con orrore, avvertii una commozione improvvisa stringermi la gola e le lacrime pungermi gli angoli degli occhi. Distolsi lo sguardo. «Sì» mormorai. «È uno dei motivi per cui sono qui.»


Claire decide quindi di partire e torna nella nativa città di Dinan, riprende i contatti con la nonna e la sua ricerca la porterà a incontrare diverse figure strane e interessanti, soprattutto a contatto con la famiglia dei Laouenan, la più famosa e ricca della città portuaria di Saint-Malo. Sarà nella magione della famiglia che Claire porterà alla luce segreti nascosti dal passare del tempo, che intrecceranno la storia dei Laouenan, in particolare quella che coinvolge l'erede Damien, verso cui Claire sente attrazione e repulsione allo stesso tempo, al passato di Claire stessa. 
Buonissima la caratterizzazione dei personaggi, Claire in primis e Damien, e grazie a loro ci sarà uno spiraglio romance molto curato, elegante ed emozionante. E' proprio il caso  di dire che quando il destino ci mette lo zampino...
Meravigliosa poi l'ambientazione scelta, resa ancora più magica, impetuosa e senza tempo dalle descrizioni dell'autrice, che in questo ha un talento davvero particolare. Riesce, infatti, con poche parole ben scelte a creare immagini vivide e precise nella mente di chi legge.


Piazzai il cavalletto e scattai a ripetizione, persa in un incantesimo senza tempo. E poi rimasi a guardare, riempiendomi di quel potere, caricandomi di quella maestosità, consapevole che era lì, immersa in quel nulla, che la mia presenza in Bretagna trovava un senso. Non nella città di Dinan a girare per il centro, non a casa di Rose, non sulla spiaggia dove ero scomparsa. 

Insomma questo è un romanzo che consiglio senza alcun dubbio, perfetto se state cercando qualcosa che mi faccia venire i brividi di paura, tanta curiosità e con un pizzico romance che accontenterà le anime più romantiche.

Quattro stelle e mezzo

15 commenti:

  1. Non sono sicura di aver mai letto un mistery romance ma questo, oltre alla cover bellissima, ha una trama terribilmente affascinante. Ricordo la puntata di Briciole della scorsa settimana e come mi aveva conquistato il teaser e poi mi avevi detto che dovevo leggerlo per forza, perciò... lo leggerò.
    Mi raccomando, per questa settimana basta recensioni eh -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Violer sappi che ho una miriade di recensioni da postare! XP WL, attenzioneee!
      Btw, segnatelo da leggere perchè sono sicura che ti piace come genere, come scrittura, come personaggi, come tutto insomma!

      Elimina
  2. Complimenti per la recensione! :) Sembra davvero promettente!!!

    RispondiElimina
  3. È già la seconda recensione super positiva che leggo di questo romanzo :D mi sa proprio che ci faccio un pensierino! Poi l'ambientazione e la trama mi intrigano parecchio *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono super contenta che ti ispiri, sicuramente una chance a questo romanzo di Alessia Litta va data, vedrai che ti stupirà! Poi mi dici che ne pensi ^^

      Elimina
  4. Ciao! L'ho scaricato qualche giorno fa e non vedo l'ora di leggerlo! Felice di sapere che ti sia piaciuto!
    A presto Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Hai fatto benissimo a scaricarlo, vedrai che non ti deluderà! ^_^

      Elimina
  5. sembra carino ottima la tua recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy! Spero gli darai una chance :)

      Elimina
  6. La trama mi attira *^*, lo aggiungo subito alla mia wish list!
    Bella recensione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!!! ^_^ Tienimi aggiornata, mi raccomando! ;)
      Grazie!

      Elimina
  7. Gli ingredienti sono i miei preferiti ^^ Lo aggiungo subito in wl. Bellissima recensione! Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii, vedrai che ti piacerà Giulia! Ma grazie, un bacione a te :*

      Elimina
  8. LA TUA RECENSIONE MI INVOGLIA A LEGGERE IL LIBRO.ELISABETTA

    RispondiElimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...