venerdì 15 luglio 2016

Recensione: Rogue. I ribelli di Talon - Julie Kagawa (Talon #2)

Rogue. I Ribelli di Talon
(Talon #2)
di Julie Kagawa
HarperCollins Italia
Anno 2016
Pagine 426
Euro 16,00

Ember Hill è fuggita dall'organizzazione di Talon per unirsi a Cobalt, drago disertore, e alla sua banda di ribelli. Non riesce però a dimenticare il sacrificio che Garret Xavier Sebastian - cavaliere dell'Ordine di San Giorgio - ha fatto per lei, salvandole la vita pur sapendo che con quel gesto avrebbe firmato la propria condanna a morte.
Ember è determinata ad aiutarlo a tutti i costi, ma per riuscirci dovrà convincere Cobalt ad entrare con lei di nascosto nel quartier generale dell'Ordine. Con i sicari di Talon sulle loro tracce e il fratello di Ember che li aiuta nella loro caccia, i ribelli trovano un alleato inaspettato in Garret. Subito la battaglia tra Talon e l'Ordine assume una prospettiva tutta diversa.
Si prepara dunque la resa dei conti mentre entrambi i fronti nascono segreti scioccanti e mortali. Presto Ember dovrà decidere: battere in ritirata per combattere un altro giorno, o iniziare una guerra all'ultimo sangue?

Questo secondo volume della saga riparte esattamente dove si era interrotto Talon (qui la mia recensione), ed è un altro passettino in avanti nella storia che vede protagonista la giovane cucciola di drago Ember, alle prese con i piani oscuri di Talon, l'organizzazione segreta dei Draghi, e quelli di sterminio di San Giorgio, altra organizzazione segreta che combatte i Draghi.  Draghi contro Umani parte due, si potrebbe dire. Se il primo volume infatti era focalizzato sul farci conoscere i personaggi e capire quali fossero le parti in gioco e le loro motivazioni, in Rogue siamo in piena guerra: Ember è ormai una fuggitiva in tutto e per tutto, grazie al drago Cobalt/Riley, ricercata da entrambe le fazioni; ma la ragazza è intenzionata a non lasciarsi alle spalle nessuno di coloro che le stanno a cuore, nè il fratello gemello Dante, ancora nelle grinfie di Talon, nè il soldato Garret, che accusato di tradimento sta per essere condannato a morte dai suoi stessi commilitoni con cui poco tempo prima andava a caccia.
Abbiamo ben quattro diversi punti di vista, quello di Ember, Garret, Dante e Riley. Il mio preferito è stato quello di Riley, che con alcuni flashback ci riporta alle motivazioni della sua diserzione e alla nascita della sua organizzazione che libera i draghi dal lavaggio del cervello di Talon. Anche i pov di Garret sono intriganti, osservare come il soldato abbia cambiato idea sui draghi e sul suo rapporto con Ember; mentre devo dire che quelli di Ember sono stati i più difficili da digerire, per via di una crescente antipatia nei confronti della protagonista: da un lato mi piace che sia una fiamma viva che si butta nelle cose senza troppo pensare alle conseguenze, dall'altro mi dà fastidio che a volte si comporti troppo da ragazzina - sì, hai sedici anni, però sei nel bel mezzo di una guerra, devi imparare che alcuni atteggiamenti non vanno bene. Adattarsi, imparare dagli sbagli, prendere coscienza delle proprie azioni nel bene e nel male.
Un difetto grandissimo che proprio non mi è andato giù è il triangolo Ember/Riley/Garrett. Il drago rosso è attratto da Cobalt, mentre la ragazza umana è attratta da Garret. Inutile dire che entrambi i ragazzi sono più che cotti di Ember. Cosa deciderà Ember? Be', ovviamente non lo sapremo presto, però davvero, sentivamo la necessità dell'ennesimo intreccio amoroso? Io ne avrei fatto a meno, d'altronde abbiamo già una relazione difficile - quella tra umano e drago - mentre con Riley sarebbe potuto nascere una bella amicizia, o magari una collaborazione atta a liberare quanti più draghi possibili. No, anche Riley mi s'innamora di Ember. E vabbè.
Questa volta però la narrazione ricca di dettagli e dal ritmo cadenzato (della serie che l'autrice se la prende comoda) non mi è stata congeniale nella lettura, ma probabilmente è solo colpa mia, diciamo che non era una lettura adatta al momento; tuttavia dopo la parte centrale che ho trovato un po' noiosetta, la prima parte e soprattutto l'ultima sono ricche d'azione, con l'arrivo di nuovi personaggi che non sono proprio quello che appaiono, e alcuni cambiamenti di dinamiche all'interno del gruppo. L'epilogo finale che lascia proprio con l'acquolina in bocca, poichè ci sono molti fatti non quadrano: la linea d'azione di Talon con i disertori è l'eliminazione sempre e comunque, ma perchè per Ember fanno di tutto per tentare di riportarla indietro? E poi mi sembra di intuire che forse ci siano loschi collegamenti tra Talon e San Giorgio, per non parlare poi del fatto che due gemelli draghi siamo qualcosa di speciale per non dire unico nella razza dei draghi... La complottista che è in me ha cominciato a sfoderare ipotesi una dietro l'altra, ma per sapere se ci ho visto giusto o meno dobbiamo aspettare i seguiti, per fortuna non tantissimo visto che per Novembre è in arrivo Soldier, il terzo libro. Nonostante i piccoli difetti di questo secondo capitolo, non vedo l'ora di averlo tra le mani!

Tre stelle e mezzo
 

16 commenti:

  1. Il primo non aveva entusiasmato nemmeno me... non so se leggerò questo. Chissà! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, il primo non mi era dispiaciuto affatto y.y Probabilmente non era il momento adatto per questa lettura.

      Elimina
  2. Con questa serie hanno messo il turbo nella traduzione :) Sono contenta che ti sia piaciuto, ma per me la serie nasce e muore col primo volume :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male, direi! Almeno non c'è pericolo che rimanga interrotta U.U Peccato che non sono riuscita a farti cambiare idea, io la continuo perchè voglio vedere dove deve andare a parare alla fine ^^

      Elimina
  3. Devo dire che questa saga non mi ispira affatto, però ha delle cover stupende xD una linea bellissima *_* quasi quasi mi fa venir voglia di comprare i libri solo per averli sugli scaffali xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace proprio che non ti ispirino >-< Neanche un piccino picciò??
      Però hai ragione, le cover sono bellissime, sulla libreria fanno una bella figura ^^

      Elimina
  4. Ho sviluppato una sorta di antipatia ormai per questa serie proprio per il modo di essere narrata così... pesante. Perché la narrazione ricca di dettagli è per me un ostacolo enorme da superare sopratutto per un fantasy YA. Poi il tipico triangolo YA tipico di qualunque logica. No guarda, non fanno più per me queste cose. Ma vediamo come sarà il terzo ^-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il triangolo qui proprio non lo capisco, cioè perchè, che senso ha? Y_Y Però la narrazione ricca a me non dà fastidio, di solito, però stavolta è stata dura in alcuni momenti. Speriamo bene per il terzo!

      Elimina
  5. uuuhm.. io continuo ad essere indecisa su questa serie. E il triangolo amoroso non aiuta xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che così, a pelle, direi che non fa per te U.U

      Elimina
  6. Ho preso il primo volume, ma non l'ho ancora letto... adesso, però, mi hai fatto salire una grande curiosità! Sembrano personaggi interessanti, da conoscere! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarei curiosissima di sapere cosa ne pensi! ^^

      Elimina
  7. A me la cosa che mi ha fatto girare le scatole è Riley che non vede oltre il suo naso. Cioè non è che se ami Ember quella di conseguenza ti stende un tappeto rosso ai piedi e ti proclama il suo amore eterno -.- Questa cosa di "E' mia" neanche fosse un oggetto, ma anche no. Le cose si fanno in due e ad onor del vero tra i due mi è piaciuta più la confessione di Garret, l'ho trovato più gentile e meno soffocante, Riley mette ansia, suvvia AHAHAHAH
    Anche secondo me c'è qualcosa che puzza, io sono qui che aspetto un vero colpo di scena che mi farà cadere dalla sedia, Julie, facci sognare! Lascia stare il triangolo, mi dai più soddisfazione quando questi ci stanno per rimettere le penne ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha XD No, dai, la tipica frase da maschio alfa non mi ha dato fastidio, la vedo più nell'ottica di "siamo draghi e ci leghiamo in base all'istinto e tu lo sai che sei mia come io sono tuo". Insomma, è indubbio che i due draghi si piacciano e siano attratti l'uno dall'altro a livello animale diciamo. Comunque tra i due al momento preferisco leggermente Riley, ma anche Garret non scherza eheh ^^
      Aspetto anche io un bel colpo di scena, qualcosa che ci faccia rimanere a bocca aperta per la sorpresa!

      Elimina
  8. Non ho ancora letto il primo Rosa ma è una serie che mi ispira, ho un pò paura perchè a molte persone con cui condivido i gusti non è piaciuto e non vorrei ritrovarmi per le mani una brutta lettura :(, sono contenta se questo ti sia piaciuto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un brutta lettura, semmai potresti trovarlo lento come stile. A me comunque piace, è una serie che può offrire molto, speriamo solo l'autrice non deluda scadendo nel "già letto" U.U

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...