venerdì 27 giugno 2014

Vi presento...Karin Slaughter

Mi avete sentito spesso nominarla, e finalmente oggi vi parlo della mia scrittrice di thriller preferita, ovvero Karin Slaughter. È una autrice davvero dotata, che merita tantissimo a mio parere, anche se purtroppo ho l’impressione che in Italia sia poco conosciuta, o comunque se ne parli poco.
Prima di tutto vorrei dirvi che io sono abbastanza difficile da soddisfare quando si tratta di thriller/gialli, e infatti un romanzo di questo genere per piacermi deve rispondere a una serie di caratteristiche precise, perché altrimenti preferisco leggere altro. Magari posso essere sembrare troppo pretenziosa, ma purtroppo, o per fortuna, sono fatta così ;D

Per me un ottimo thriller deve avere innanzitutto una buona storia con la suspense necessaria affinché il lettore sia desideroso di continuare la lettura. Un caso che, anche se all'apparenza  è impossibile da risolvere, si svela poi in modo logico e chiaro nel finale, quando tutti gli ingranaggi vanno al punto giusto e si trova il colpevole. Come ogni altro buon libro inoltre i personaggi devono essere ben caratterizzati fisicamente (non fa mai male), ma soprattutto psicologicamente, al bando gli stereotipi sui poliziotti e/o detective. Anche l’analisi psicologica delle vittime è importante: non solo un nome e un corpo, ma anche la storia della vita della vittima. Infine mi piace quando ci sono scene tecniche come autopsie e rilevamenti sulle scene del crimine.

I fattori elencati? Tutti presenti nei romanzi della Slaughter, che sono uno migliore dell’altro. La scrittrice ha uno stile molto pulito e scorrevole, le sue storie non sono affatto banali, così come i personaggi da lei creati, umani e imperfetti, a cui non ci si può non affezionare. Quello che è il suo punto di forza è sicuramente l’intreccio, ben costruito e mai forzato, in cui ogni dettaglio e piccolo particolare, ogni puntino sulle i è importante e mai messo lì per caso. Se comincerete a leggere i suoi libri dalla prima serie, noterete la crescita e l’evoluzione della scrittrice, soprattutto nella scelta delle storie che scrive, e fa davvero piacere vedere quando uno scrittore non abbassa il livello di qualità, anzi cerca di migliorarsi sempre di più per offrire a noi lettori opere di valore.Vi consiglio davvero di leggerli, non ve ne pentirete. 

L'AUTRICE
Karin Slaughter (Georgia, 1971) è una delle regine del crime internazionale: i suoi thriller sono sempre in vetta alle classifiche con trenta milioni di copie vendute nel mondo e traduzioni in trenta Paesi. Insignita per cinque volte (l’ultima nel 2013) del prestigioso Crimezone Thriller Award, Karin Slaughter vive e lavora ad Atlanta.
«Mi irrita il fatto che scrivere thriller sia ancora considerato appannaggio pressoché esclusivo degli uomini. La violenza continua a essere vista come un loro territorio. Da una scrittrice, ci si aspetta che narri soprattutto di legami familiari. Non vi pare un’opinione un po’ superata?» 
La Slaughter (una piccola curiosità: il suo cognome in inglese significa massacro, strage) ha all'attivo due serie: Grant County e la Will Trent Series. Il mio consiglio è quello di leggere i libri in ordine di pubblicazione, ve li godrete meglio, ma nulla vi impedisce di leggerli in ordine sparso, in quanto ogni libro tratta un caso da risolvere a se stante.

Serie GRANT COUNTY
Ambientata nella fittizia Grant County, i protagonisti principali di questa serie sono la dottoressa pediatrica della cittadina di Heartsdale, Sara Linton, che svolge anche il ruolo di coroner, e il suo ex marito capo della polizia Jeffrey Tolliver. Altro personaggio importante è quello della detective Lena Adams (che non mi è proprio simpatica). In ogni libro la Slaughter ci fa conoscere meglio la storia passata dei protagonisti  e le motivazioni dei loro comportamenti. Ad esempio vediamo l'evoluzione della storia d’amore tra Sara e Jeffrey, come si sono conosciuti e le cause della loro separazione, i segreti che si celano l’un l’altro, oppure le vicende legate alla vita di Lena, il suo rapporto con il suo capo Jeffrey, la tragica morte della sua gemella Sybil, e le conseguenze sul suo corpo e sulla mente del rapimento. 
Purtroppo non hanno tradotto gli ultimi due romanzi della serie, e così noi lettori italiani abbiamo un finale a metà: infatti un personaggio molto importante muore (e i complimenti all'autrice per aver avuto il coraggio di eliminare quello che considero il personaggio più riuscito della serie), e questo avvenimento avrà delle conseguenze che influenzeranno le vicende dei libri seguenti.


Aggiornamento: la HarperCollins da Giugno 2017 pubblica le ristampe della serie!!!

#1 La morte è cieca (Blindsighted), HarperCollins.
Scoprire nella toilette della tavola calda di Heartsdale il corpo agonizzante di una giovane professoressa è stato uno shock terribile per Sara Linton, pediatra e coroner della tranquilla cittadina universitaria, ma è solo l'autopsia a rivelare l'efferatezza di quella che è palesemente opera di una mente malata e perversa. Jeffrey Tolliver, capo della polizia locale ed ex marito di Sara, segue una pista dai risvolti sempre più macabri che culminano in un altro omicidio, persino più brutale del precedente. E la presenza di un sadico psicopatico nella sua città non è l'unico problema che deve affrontare, visto che la sorella della prima vittima, la detective Lena Adams, sembra intenzionata a farsi giustizia da sola.
Ma è Sara la vera chiave per scoprire l'identità del killer. Perché un segreto nel suo passato potrebbe smascherare quella mente diabolica, oppure trascinarla nella tomba.


#2 Tagli (Kisscut), Piemme.
È sabato sera e Sara Linton, la coroner e pediatra, volteggia sulla pista di pattinaggio aspettando il suo ex-marito Jeffrey, capo della polizia. D'un tratto, intravede nella folla un volto conosciuto: si tratta di Jenny, una sua ex paziente di tredici anni, che esce dal bagno con una sacca in mano. Sara la saluta e nel farlo sfiora la sacca, e il suo vestito si imbratta di sangue. Giusto il tempo di accorgersi dell'accaduto e Jenny è già sparita, ma poco dopo Sara la ritrova nel parcheggio: sta puntando una pistola alla testa di un ragazzino e implora Jeffrey, arrivato nel frattempo, di spararle per fermarla. Nel silenzio spettrale che avvolge la scena riecheggia un colpo e Jenny cade a terra, uccisa.

#3 Corpi (A Faint Cold Fear), Piemme.
A Heartsdale, in Georgia, la paura arriva come un brivido sottile, in un'alba tranquilla, mentre la cittadina è ancora immersa nel sonno. Uno studente del Grant Tech College muore, apparentemente suicida, e Sara Linton, coroner locale, raggiunge la scena del delitto insieme a Tessa, la sorella incinta. Un attimo di distrazione e Tessa scompare. Di colpo la placida e rispettabile Grant County precipita in un incubo terrificante. Dietro alle partite di golf e alle feste di beneficenza del college, si annidano violenze domestiche, traffici di droga e festini a luci rosse, mentre il numero dei morti continua a salire. Per il detective Jeffrey Tolliver, Lena Adams, la guardia di sicurezza del campus segnata da un grave trauma, nasconde qualcosa...

#4 Indelebile (Indelible), Piemme.
Nella stazione di polizia della contea di Grant, in Georgia, è un lunedì mattina come tanti: i postumi del weekend da smaltire, il ritorno alla routine, gli screzi tra colleghi. Finché, secco e inaspettato, uno sparo a bruciapelo colpisce in pieno viso un agente, freddandolo sul colpo, e la centrale piomba nel caos, tra proiettili impazziti, vetri in frantumi, schizzi di sangue. E le grida di terrore di un gruppo di bambini che proprio quel giorno si trovavano in visita. Da quel momento, la tranquilla cittadina di Heartsdale vive ore di angoscia, mentre la scolaresca e alcuni agenti sono nelle mani di due giovani armati, che sembrano sbucati dal nulla. Anche il medico legale Sara Linton è prigioniera nell'edificio, e con lei l'ex marito, Jeffrey Tolliver, capo della polizia. Proprio Jeffrey, rimasto gravemente ferito, sembra essere il vero bersaglio dei sequestratori, decisi a vendicare un crimine del quale lo ritengono responsabile. Così, mentre i detective del distretto cercano di sventare il piano omicida dei killer, dai ricordi di Sara e Jeffrey affiorano scomode verità a lungo sepolte. Dodici anni prima, quello che doveva essere un romantico weekend tra i due si era trasformato in un incubo, sulla scia di scoperte inquietanti legate a un omicidio dalla dinamica sospetta, in cui era coinvolto un amico d'infanzia di Jeffrey, e al ritrovamento dello scheletro di una ragazza dentro una grotta. Ora, inesorabile, il passato torna a riscuotere il suo tributo di sangue.
Inediti in Italia: Faithless (2005) e Beyond Reach (2007).
Di questa serie il romanzo che più mi è piaciuto è Indelebile, il più adrenalinico, non riuscivo a staccarmi dalle pagine, tant'era la voglia di sapere come finiva. Probabilmente invece La morte è cieca è quello che più si avvicina al thriller classico, un pò prevedibile, ma credo che il mio giudizio sia influenzato dal fatto che prima di questo avevo già letto Corpi, che è stato invece il primo romanzo che ho letto che mi ha fatto conoscere la scrittrice.

Serie WILL TRENT
In questa serie l’ambientazione si sposta ad Atlanta, e protagonista è Will Trent, l’agente speciale del Georgia Bureau Investigations e la sua partner Faith Mitchell. Altri personaggi importanti sono Amanda Wagner, il capo dell'agente Trent, e Angie Polaski, l'unica donna, almeno inizialmente, a conoscere il segreto di Will, una piccola mancanza che l'uomo cerca in tutti i modi di nascondere ai suoi colleghi. Io personalmente adoro Will Trent, è un personaggio davvero intelligente con alle spalle un passato misterioso del quale spero riesca davvero a liberarsi. 
Merito alla TimeCrime per aver scelto di pubblicare i romanzi dopo la brusca interruzione da parte della Piemme.



#1 L'ombra della verità (Triptych).

Quando l'agente Michael Ormewood, del dipartimento di polizia di Atlanta, viene chiamato in un quartiere popolare di Grady Homes, si trova di fronte a uno degli omicidi più brutali cui abbia mai assistito nel corso della sua carriera: Aleesha Monroe giace in un lago di sangue, il corpo orribilmente mutilato. Ora dopo ora, appare evidente che l'assassinio della donna non è tuttavia destinato a rimanere isolato: poco dopo, il cadavere della vicina di casa di Michael, Cynthia Barrett, viene trovato nel cortile posteriore della sua villetta, e anche questo omicidio sembra avere parecchie somiglianze con altri due crimini verificatisi nello Stato. Viene chiamato ad affiancare Ormewood nell'indagine Will Trent, agente del Georgia Bureau of Investigation. Eppure, qualcosa non torna: tra i diversi casi ci sono delle incongruenze, dei dettagli che aprono la strada a ipotesi investigative diverse. Forse non si è in presenza di un unico serial killer, forse il mistero celato dietro la morte delle due donne è inestricabilmente legato a un passato che rifiuta di essere sepolto...

#2 Tre giorni per morire (Fractured).
Un atroce crimine ha colpito al cuore la periferia più ricca di Atlanta. Rientrando nella sua villetta nel verde di Ansley Park, Abigail Campano trova ad accoglierla vetri rotti, tracce di sangue e il corpo martoriato di una ragazza. Inizialmente, pensa che quelle membra straziate siano della figlia Emma: disperata, la donna si avventa su quello che ritiene essere l'aggressore. Poi, lentamente, la verità comincia a farsi strada: non è di Emma quel corpo riverso sul pavimento; non è il suo assassino quel ragazzo che Abigail ha appena ucciso, a mani nude. Le indagini vengono affidate alla polizia di Atlanta, ma torbidi giochi di potere e un errore di valutazione da parte delle autorità, rendono inevitabile l'intervento di Will Trent, agente speciale del Georgia Bureau of Investigation. Perché c'è qualcosa in quei vetri rotti, in quelle tracce di sangue, nello sguardo spento di Abigail che solo Will Trent saprà leggere: ma dovrà fare in fretta, costretto a una corsa contro il tempo per evitare che altre vite vengano spezzate in nome di un segreto che nessuno sembra voler svelare.


A un certo punto, le due serie si intrecciano e da avanti in poi troviamo oltre a Will Trent e Faith Mitchell, anche la dottoressa Linton e Lena Adams. Sono stata molto contenta della scelta di riportare in vita (metaforicamente parlando) il personaggio di Sara, un pò meno per Lena, ma insomma, diciamo che sono due donne gli antipodi ed entrambe hanno la loro ragione di essere nella narrazione.

# 3 Genesi (Undone/Genesis).
Qualcuno ha passato del tempo insieme a lei. Qualcuno specializzato nell'arte d'infliggere il dolore...Un incidente di macchina. Una giovane donna è stata investita. E tuttavia ai medici appare subito chiaro come le ferite che offendono quella carne non siano dovute semplicemente all'impatto contro il veicolo. Qualcuno, prima dell'incidente, deve averle inflitto delle sofferenze atroci: una mente malata che forse, in quello stesso istante, sta scegliendo un nuovo terreno di caccia, un nuovo corpo da seviziare. Starà al coroner Sara Linton, al detective del Georgia Bureau of Investigation Will Trent e alla sua partner Faith Mitchell scoprire l'atroce verità, celata in una camera degli orrori incuneata nel buio dei sotterranei della città, una caverna in cui sono nascosti strumenti di tortura 'così complicati, così orrendi, che la mente di Will non riusciva ad immaginare come l'assassino li facesse funzionare'. In quella caverna, c'è il corpo di una seconda vittima. E mentre le indagini stentano a trovare una direzione, il tempo sembra essersi alleato con il male e scorre, inesorabile, mentre un'altra vittima viene scelta, catturata, ed è ormai pronta per essere straziata...

#4 Tra due fuochi (Broken) RECENSIONE
"Voglio farla finita." È il tragico messaggio trovato nei pressi del lago Grant, dove i sommozzatori sono impegnati a estrarre dalle gelide acque il cadavere di Allison Spooner. Eppure, quello che sembrava doversi risolvere come un caso di suicidio rivela dettagli ben più oscuri e indecifrabili. Quando l'agente speciale Will Trent arriva sul posto, l'accoglienza al locale dipartimento di polizia non è delle più cordiali: nessuna disponibilità a collaborare, nessuna risposta alle tante domande sulla morte di un ragazzo con disturbi mentali tenuto sotto custodia perché sospettato di aver ucciso Allison. Anche l'agente Adams, incaricata di affiancare Trent nelle indagini, sembra a conoscenza di verità inconfessabili, qualcosa che ha a che fare con la morte, avvenuta anni prima, del capo della polizia della contea. E perché la vedova dell'uomo, Sara Linton, cerca a tutti i costi di coinvolgere Will in quella vecchia storia? Preso nella morsa di queste due donne illeggibili e determinate, Trent sta per portare alla luce segreti scomodi e oltrepassare quella sottile linea oltre la quale non si torna indietro. Una vicenda torva, pericolosa, e la determinazione di un uomo nel portare a galla la più dolorosa delle umane verità, non importa quanto profondamente sia nascosta... o quanto possa essere devastante.

#5 Abisso senza fine (Fallen) RECENSIONE
La madre di Faith non risponde al telefono e la porta di casa sua è aperta, con un'impronta insanguinata sulla maniglia. L'agente Faith Mitchell sa di dover chiedere un codice 30, anche se non l'ha mai usato prima in vita sua: assistenza per un agente in pericolo. Al centralino le raccomandano di non entrare, ma Faith non può aspettare. Questo le dice il suo istinto, e tutto quello che ha imparato all'accademia svanisce dalla sua mente nel momento in cui varca la soglia con la canna del fucile dritta di fronte a sé. Trova un cadavere e un uomo che tiene la pistola alla testa di un ostaggio, ma di sua madre nessuna traccia. Quando la polizia fa irruzione la situazione precipita e Faith diventa non solo una testimone, ma anche una sospettata di omicidio. Per trovare sua madre avrà bisogno di tutto l'aiuto dell'agente speciale Will Trent e della dottoressa Sara Linton, ex medico legale e pediatra all'ospedale cittadino. I tre dovranno mettere assieme i frammenti di un caso complicato e brutale, cercandoli nei legami più profondi e oscuri della città, tra corruzione e segreti, lealtà e promesse. Per trovare sua madre Faith dovrà scoprire la verità. O seppellirla per sempre.

#5.5 Corsa contro il tempo (Snatched, racconto breve).
Dopo tanti anni di servizio Will Trent sa che l’intuito del poliziotto non è un’astrazione. Proprio per questo dovrebbe dare ascolto al proprio, quando da dietro la porta di una toilette in aeroporto sente la voce di una bambina dire “Ti prego, voglio andare a casa”. In quell’implorazione c’è una nota diversa da quella che avrebbe parlando con suo padre. E quello che dovrebbe essere suo padre le risponde troppo bruscamente. Qualcosa non va, Will lo sente nelle viscere. Ma quando decide di intervenire è troppo tardi. Ottantanove milioni di passeggeri all’anno, cinque piste, sette sale d’aspetto, cinquecentoquarantamila metri quadri a cavallo di due contee, tre città e cinque giurisdizioni: chiudere l’aeroporto di Atlanta è quasi impossibile. Ma se quella bambina è stata rapita, Will la riporterà indietro, ad ogni costo.

#6 Mente criminale (Criminal).
Will Trent è considerato uno dei migliori agenti del Georgia Bureau of Investigation. Eppure, quando una studentessa del college locale viene brutalmente assassinata, il suo supervisore Amanda Wagner lo tiene fuori dal caso. Will non riesce a comprenderne il motivo fino a quando i due non si incontrano in un orfanotrofio abbandonato: il luogo in cui Will aveva trascorso la sua infanzia dopo che la madre era stata uccisa e il padre incarcerato per omicidio. I due detective scopriranno presto che ciò che li lega non è solo un rapporto di lavoro, ma una traccia sepolta a metà degli anni Settanta, quando Amanda era una giovane agente di polizia alle prese con un ambiente ostile alle donne e Will un bambino che stava per perdere tutti i suoi sogni. Una traccia che dovranno seguire e affrontare, a costo di aprire ferite che sembravano rimarginate, per impedire che l'orrore del passato li travolga di nuovo.

#6.5 L'infiltrato (Busted, racconto breve).
In piedi di fronte a una macchina per granite che si ostina a non funzionare, in un minimarket della Georgia, il detective Will Trent è in attesa di bere qualcosa di ghiacciato. Il personale annoiato del negozio, che lo osserva dai filmati delle videocamere di sorveglianza, pensa però che si tratti di tutt’altra persona, ovvero del pericoloso ex detenuto Bill Black. Infiltrato nella città più corrotta della contea più corrotta del Sud degli Stati Uniti, Will Trent si trova qui per lavorare sotto copertura. Ma la sua missione deve attendere... Infatti, in un orribile istante, tutto cambia e si scatena l’inferno. Un sacchetto con del denaro vola sul pavimento del negozio e una giovane donna scompare mentre un assassino parte a tutta velocità a bordo del suo pick-up. In un attimo, Trent è già a caccia.

#7 L'invisibile (Unseen).
Will Trent, l’agente speciale del Georgia Bureau of Investigation, sta lavorando sotto copertura ed è riuscito a inserirsi in nel giro criminale della città di Macon. Ma senza il supporto della donna che ama, Sara Linton, i demoni che l’hanno sempre accompagnato stanno per avere la meglio su di lui.
Sara non ha idea di dove Will sia scomparso, ma anche lei si ritrova a Macon per indagare su un omicidio di cui è rimasto vittima Jared, il suo figliastro. Piena di rabbia e dolore, Sara si mette a indagare su quella morte ingiusta, senza immaginare che sia lo stesso caso su cui sta lavorando Will. 
Detective, amanti e nemici si ritrovano così gli uni contro gli altri, in un indimenticabile confronto ad armi pari tra il coraggio più virtuoso e il male più profondo e invisibile.






#8 Scia di sangue (The Kept Woman), HarperCollins.
Quando il cadavere di un ex poliziotto viene trovato in un cantiere abbandonato di Atlanta, l'agente speciale Will Trent capisce subito che quello potrebbe essere il caso più rischioso di tutta la sua carriera. Una scia di impronte insanguinate rivela che c'era qualcun altro sulla scena del crimine, una donna, ferita, che ha lasciato quel luogo di morte ed è svanita nel nulla. Non solo: quella donna appartiene al suo passato. L'indagine si fa ancora più delicata quando si scopre che il proprietario del cantiere è Marcus Rippy, uno dei personaggi più influenti e chiacchierati della città, una stella del basket con agganci politici e uno stuolo di avvocati pronti a difenderlo anche dalle accuse più infamanti. Come quella di stupro, con cui Will ha tentato invano di incastrarlo qualche tempo prima. Quello che Will deve decifrare è un rompicapo pericoloso, perché ogni rivelazione potrebbe distruggere la sua carriera e le persone a cui tiene. Ma non ha scelta. E quando Sara Linton, il nuovo medico legale del Georgia Bureau of Investigation e sua compagna, gli spiega che la donna scomparsa ha solo poche ore di vita prima di morire dissanguata, sa cosa deve fare.

Tra due fuochi è stata la mia ultima lettura, di cui posterò la recensione credo la settimana prossima. Tutti gli altri sono davvero bellissimi, la Slaughter dà il suo meglio in Genesi, mentre devo spendere due paroline in più per L'ombra della verità: questo romanzo è l'unico che mi ha lasciato in parte insoddisfatta. Forse paga per il cambio di scenario e il fatto di essere il primo della serie, ma penso che con un centinaio di pagine in meno il risultato sarebbe stato migliore, perchè tutto il resto, la storia e la scelta dell'assassino è davvero superlativa. Inoltre vi consiglio di non leggere la trama di copertina di Tre giorni per morire, che è davvero molto spoilerosa. Io non l'avevo letta, se non dopo aver finito il romanzo, e devo dire che hanno scelto di scrivere proprio uno dei punti di svolta più importanti che si hanno nel corso dell'indagine.

ROMANZI e RACCONTI STAND-ALONE
Dei suoi romanzi stand alone, in Italia ne sono stati tradotti: Cop Town, uscito nel 2013 con il titolo L'orlo del baratro (TimeCrime), e Pretty Girls, Quelle belle ragazze, in uscita il 21 Marzo 2016 per la HarperCollins insieme alla novella prequel.

- L'orlo del baratro (Cop Town), TimeCrime.
Atlanta, 1974. Kate Murphy ricorderà a lungo il suo primo giorno di lavoro al dipartimento di polizia. Un efferato serial killer che sta mietendo vittime tra gli uomini delle forze dell’ordine ha commesso l’ennesimo omicidio. La polizia è assetata di vendetta, la città è sull’orlo della guerriglia urbana. Kate, intenzionata a lasciarsi alle spalle un passato difficile e tormentato, sa che non sarà facile guadagnarsi la fiducia dell’ambiente maschilista e conservatore del dipartimento. Né può aspettarsi che la sua partner, l’agente Maggie Lawson, si dimostri ben disposta nei suoi confronti. Come lei, Maggie è una donna indurita dalla vita, che vede il proprio lavoro come un’occasione di riscatto. Ma quando entrambe vengono escluse dalle indagini sul serial killer, il desiderio di rivalsa che le accomuna le spinge ad avventurarsi nel cuore oscuro della città sulle tracce dell’assassino. La rabbia, il dolore e l’orgoglio daranno loro la forza di andare avanti, e saranno disposte a giocarsi il tutto per tutto pur di assicurare il killer alla giustizia.



- Capelli biondi, occhi azzurri (The Truth About Pretty Girls, racconto prequel), HarperCollins.
"Capelli biondi, occhi azzurri…" Julia Carroll non riesce a togliersi dalla testa queste parole inquietanti. Una diciannovenne bella, intelligente e piena di talento dovrebbe essere allegra e spensierata. Invece lei ha paura. Di recente, in città, sono scomparse due ragazze. Entrambe sono bionde con gli occhi azzurri. Proprio come lei. Entrambe sembrano svanite nel nulla. E se la prossima fosse lei?


- Quelle belle ragazze (Pretty girls), HarperCollins RECENSIONE
Claire e Lydia sono sorelle che non si parlano da più di vent'anni. I loro rapporti si sono interrotti quando Claire ha deciso di sposare Paul, affermato architetto, e di diventare la sua sofisticata moglie trofeo. Lydia, invece, è una madre single, ha una storia con un ex detenuto, e fatica ad arrivare alla fine del mese. Nessuna delle due è riuscita a superare la tragedia che ha colpito la loro famiglia quando Julia, la sorella maggiore, è scomparsa senza lasciare tracce, e la notizia che un'altra ragazza, anche lei giovane e bellissima, è sparita nel nulla in circostanze molto simili, di colpo riporta nelle loro vite tutto l'orrore e lo strazio del passato. Come se non bastasse, pochi giorni dopo Paul viene ucciso. Che legame c'è tra la scomparsa di un'adolescente e l'omicidio di un uomo di mezza età a quasi venticinque anni di distanza? Accantonata la reciproca diffidenza, le due sorelle si alleano per dissotterrare i segreti che hanno distrutto le loro vite, finendo per scoprire una scioccante verità dove meno se l'aspettano.



- La mia vendetta (Cold, cold heart, racconto), HarperCollins.
Pam è stata una moglie devota e leale per vent'anni. Con John ha condiviso tutto – gli amici, la carriera, un figlio – e ha vissuto il matrimonio esattamente come previsto dai voti nuziali: in ricchezza e in povertà, nel bene e nel male... Fino al giorno in cui una tragedia ha cambiato tutto. Allora, dopo averla tradita pubblicamente nel modo peggiore, John se ne è andato. Nei tre anni successivi è diventato ricco sfondato mentre lei vive sulla soglia della povertà; la sua vita non fa che migliorare, mentre quella dell'ex moglie peggiora di giorno in giorno. Poi la fortuna gira di nuovo, e tutto a un tratto Pam ha l'opportunità di pareggiare i conti. E in un modo che nessuno avrebbe mai potuto prevedere.

Insomma, se cercate un bel thriller da leggere sotto l'ombrellone, avete una vasta possibilità di scelta, e sono sicura che Karin Slaughter non vi deluderà! Spero veramente di avervi messo un pò di curiosità e la voglia di leggere qualcosa di suo. Fatemi sapere! Un baciooo :3

35 commenti:

  1. Ecco il post che aspettavo!! Wow mi hai proprio convinta sai? *^* voglio provare assolutamente questa autrice! Poi ho visto che i libri costano poco e ho già messo nel carrello di amazon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww, sono proprio soddisfatta allora! Non vedo l'ora di sentire il tuo parere su questa autrice ^o^ "L'ombra della verità" sarebbe davvero perfetto se non fosse per quelle pagine in più...vabbè non ti dico di più, per non rovinarti la lettura xD

      Elimina
  2. il thriller non è proprio il mio genere preferito, ma terrò presente questa autrice nel caso volessi leggere qualcosa carico di suspance e intrighi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Faith! Vedrai, se la leggerai, che non ti deluderà, anche se non sei solita leggere libri di genere thriller ^-^

      Elimina
  3. Non conoscevo questa autrice, grazie per averne parlato. L'estate secondo me è il periodo migliore per leggere romanzi gialli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me!! D'estate vanno benissimo gialli/thriller e romantici leggeri e frivoli ;D Fammi sapere se leggerai qualcuno di questi romanzi ^-^

      Elimina
  4. Io ho letto la serie Grant County e mi è piaciuta! ho letto qualcosa delle altre due, ma i personaggi non mi hanno preso più di tanto. Hai provato Tess Gerristsen? in qualche modo mi ricorda la Slaughter.
    Anche io son fan del giallo-thriller, la mia autrice preferita rimane però Elizabeth George, che ha un ritmo più lento e si basa molto sullo studio dei personaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che ci ho messo un pò ad affezionarmi, ma Will Trent è davvero un bel personaggio...e poi in Genesi ritorna Sara Linton e lì sono stata super contenta!
      Si, conosco e ho letto i primi quattro della Gerritsen, ma non mi è piaciuta la piega che stava prendendo la storia, mentre mia sorella la adora e li ha letti tutti ^-^
      Di Elizabeth George non ho letto nulla invece, me la segno!

      Elimina
  5. Rosa, mi hai fatto venire voglia di iniziare a leggere i libri di quest'autrice! La prima serie che hai nominato in particolare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sono taaanto contenta!!! ^-^ La Grant County è la mia preferita, (oddio, sono tutte le mie preferite xD), e scommetto che Jeffrey Tolliver ti piacerà :D

      Elimina
  6. Non conoscevo questa autrice, forse perché non seguo molto il suo genere.. Forse dovrei provare qualcosa?

    RispondiElimina
  7. Ecco, allora grazie a me de oggi la conosci :3 te li consiglio tutti in verità!!!

    RispondiElimina
  8. Grazie per i consigli :) una volta ero appassionata di gialli...potrei tornare a qualche lettura del genere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla Iris ^-^ io vado molto a periodi e ultimamente questa è l'unica autrice di thriller che leggo, però ho intenzione di ampliare i miei orizzonti ;)

      Elimina
  9. Risposte
    1. Brava Licia! fammi sapere se ti prende o meno ^-^

      Elimina
  10. Ciao Rosa ^_^ il thriller non è proprio il mio genere però l'hanno scorso ne ho letto due che mi sono piaciuti (non troppo, ma li ho trovati molto carini!). Perciò credo di dare una possibilità a questa autrice (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusy ^-^ fammi sapere se la leggerai...visto che il genere è diciamo nuovo per te, ti consiglio la prima serie, Grant County :D

      Elimina
  11. Ciao Rosa ;)
    Io sono cresciuta a pane e thriller però poi sono diventata più romantica e ho abbandonato questo genere.
    Ma l'ho sempre adorato e prima o poi voglio riprenderlo. Mi divertivo a leggerli però che paura...
    Una delle mie preferite (oltre Agatha Christie) era Mary Higgins Clark. Non erano tutti dei libri meravigliosi ma alcuni mi sono rimasti nel cuore. Cmq questa autrice non la conoscevo ed entrambe le serie mi sembrano bellissime...non saprei quale scegliere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Violet!
      Anche io sono cresciuta con questo genere, con Camilleri e Dan Brown, il primo che ricordo mi prese tanto fu Niente di vero tranne gli occhi di Faletti, poi pian piano ho allargato gli orizzonti :D
      Della Christie non ho mai letto nulla, invece la Higgins Clark la conosco, lessi un suo romanzo alle medie di cui non ricordo il titolo però >.<
      Guarda, a me piacciono tutti i suoi libri (non si era capito ahahaha xD), ma della Slaughter ti consiglio la serie Will Trent, visto gli ebook in offerta, così puoi vedere se ti piace o meno ;)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  12. Ciao Rosa ^-^, se passi da me c'è un premio che ti aspetta:)
    http://passioneperlerighe.blogspot.it/2014/06/LovelyBlogAwards2014.html
    Un bacio :)xx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicky, grazie mille, passo subito :3 un baciooo a te :*

      Elimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. *__* uhhhhh devo leggere qualcosa di suo per forza!^^ mi sono segnata tutti i titoli uhahahaha XD si sa mai che ne trovo qualcuno... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, devi per forzaEli ^-^ braaava, sono sicura che ti piacerà!

      Elimina
  15. Non la
    Conoscevo! ... Ogni tanto mi piace leggere questo genere di libri ma ho sempre paura di non trovare belle descrizioni psicologiche che sono quelle che mi piacciono di più e mi appassionano al libro.. Dici che questi fanno al caso mio?! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Debora :3 direi proprio di si, i personaggi sono ben delineati e caratterizzati, soprattutto quelli principali...fammi sapere quale romanzo leggerai ;)

      Elimina
  16. Felicissima di trovare chi parla di questa brillante autrice, condividendo, come me, la passione per i suoi libri! Ho comprato l'ultimo, l'invisibile, spero sia coinvolgente come ci si aspetta! Ciao, Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa ^^ io la adoro, non potevo non parlarne! Invisibile è già nella mia wish list, devo ancora leggere Abisso senza fine e Mente criminale, ma conto di leggerli quanto prima :)

      Elimina
  17. Ciaoooo! grazie per il suggerimento, leggerò sicuramente i suoi libri! ho già acquistato "I giorni del silenzio" e conto di iniziarlo quanto prima!
    Ti consiglio, vista la tipologia di romanzo che ti piace e viste le trame dei vari libri, di leggere la serie di Linda Castillo dedicata a Kate Burkholder... io ho letto 6 dei suoi libri in 10 giorni (ehm...)
    Fammi sapere :) a presto e grazie ancora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laurie! :) Leggi e vedrai, la Slaughter non si batte!
      Grazi del consiglio di lettura, darò sicuramente un'occhiata ;) A presto!

      Elimina
  18. Si ma...e i due inediti non li ha letti nessuno? Io sto leggendo Faithless perché voglio seguire alla lettera il consiglio di andare in ordine, vorrei sapere cosa ne pensate. Mi chiamo Tiziana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana! No, purtroppo io gli inediti non li ho letti :( Chissà, magari in futuro riesco a recuperarli... o magari speriamo che nel frattempo qualche casa editrice italiana decide di porre rimendio e acqquista i diritti ^^
      Fammi sapere che ne pensi però!

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3