lunedì 7 dicembre 2015

Release Blitz: "Distruggimi" (Blood Bonds #2) di Chiara Cilli

Buon lunedì a tutti cari lettori! Dopo una lunga attesa, esce oggi Distruggimi, il secondo volume della serie Blood Bonds della talentuosa Chiara Cilli e finalmente ve ne posso parlare! Come sapete ho potuto leggere il romanzo in super anteprima a novembre e voi non sapete cosa.non.è.questo.libro. *-* 
Intenso, psicologico, emozionante, mozzafiato. Insomma, una lettura imperdibile, che mantiene alto il livello posto da Soffocami, e che fa da ponte all'ultimo libro, Uccidimi, che vedrà ancora una volta protagonisti Henri Lamaze e Aleksandra Nikolayev. Pronti a scoprirne di più? Eccovi accontentati, e non dimenticate di partecipare al giveaway!

Distruggimi
(Blood Bonds #2)
di Chiara Cilli
Genere Dark Contemporaneo
Pagine 262
Prezzo ebook: € 4,99 (prezzo lancio per la prima settimana € 2,99)
Prezzo cartaceo: € 10,94
Data di pubblicazione: 7 Dicembre 2015

Credevo di essere sopravvissuta all'orrore. Mi sbagliavo.

Credeva di potermi sfuggire. Ma non ha scampo da me.

Non riesco a liberarmi di lui.

Non le permetterò di cacciarmi dalla sua mente.

È nella mia testa, nel mio sangue, nelle mie ossa.

È un mostro che vuole impossessarsi della mia anima e farla a brandelli.

Henri Lamaze è l'incubo di morte da cui non sarò mai in grado di svegliarmi.

Aleksandra Nikolayev è l'ultimo demone che devo sconfiggere.

Questa volta non riuscirò a contrastare il suo veleno.

Questa volta sarò io a non sopravvivere a lei.

È finita.

E non posso accettarlo.


**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.


PER FESTEGGIARE L'USCITA DI DISTRUGGIMI, IL PRIMO ROMANZO DELLA SERIE E' IN OFFERTA!

Leggi la mia recensione da cinque stelline!!!

LEGGI UN PICCOLO ESTRATTO

«Perché lo hai fatto?» sussurrai debolmente. «Tu mi vuoi morta».
Se non fosse stato per il modo impercettibile in cui i suoi pollici disegnavano cerchi concentrici sul mio corpo, avrei creduto si fosse addormentato, tanto tardò a rispondere.
«Voglio che sia per mano mia, non perché ti ho lasciato a terra a congelarti».
Fui grata che non potesse vedere la mia smorfia di dolore e rabbia. «Ti prego» gemetti. «Lasciami andare».
Henri si accoccolò meglio contro di me, solleticandomi il collo con il respiro, d'improvviso teso. «Tu lascia andare me».

GUARDA IL BOOKTRAILER E PARTECIPA AL GIVEAWAY



L'AUTRICE
Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dall'adult fantasy all'urban fantasy, dall'erotic suspense al dark contemporary. Ama le storie d'amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.



Cosa accade quando il desiderio di vendetta lascia il posto a un’ossessione potente, che avvelena e invade il cuore, l’anima e i pensieri?

«Ha avuto la sua vendetta». 
«Non contro di me» sussurrò lei, la voce che pareva provenire dall'oltretomba, tanto era lugubre. «Io sono il suo nuovo demone da sconfiggere». 
Mi bloccai per un millesimo di secondo, occhieggiando corrucciato il suo profilo pallido. «Non credo sia così. Vi ho osservato attentamente, mentre ballavate. C'è qualcosa tra di voi. Una connessione così viscerale da divorarvi. Vi lega in un modo che non comprendete. Vi spinge all'odio, perché non ne avete il controllo».

Con Distruggimi, l’autrice fa un grande passo in avanti nella storia, che riparte esattamente da dove l'avevamo interrotta. Proprio quando sembrava che Aleksandra potesse finalmente riprendere in mano la sua vita, o almeno provarci e a lasciarsi l'orrore alle spalle, ecco che Henri ritorna, stravolgendo di nuovo i suoi precari equilibri. Ma è una bugia, perché Henri non se ne è mai andato.
Quello che c’è tra Henri e Aleksandra è indefinibile, puro e oscuro, un legame corrosivo che lascia entrambi indifesi e vulnerabili loro malgrado. Un legame che scatena in tutt'e due un forte istinto di autoconservazione, visto che ogni loro contatto lascia lividi e contusioni nel corpo e nella mente. Un filo indissolubile, il focolaio di un'attrazione inaccettabile, un desiderio ignobile impossibile da soddisfare.
Aleksandra è una lottatrice, la stimo moltissimo ed è, tra le eroine di tutti i dark romance che ho letto fino ad ora, la mia preferita di sempre, seconda solo a Sarai di J.A. Redmerski. In questo secondo volume, viene in contatto con il suo lato dark e dà libero sfogo alla sua rabbia e alla sua frustrazione. E' indomita e coraggiosa, non ha paura di affrontare la morte. O Henri. O i suoi fratelli.

Vincerà la famiglia o la sua ossessione per Aleksandra? È questa la scelta che si apre per Henri, personaggio che ogni volta che compare in scena assume il controllo della situazione ed è impossibile anticipare le sue mosse, i suoi pensieri, le sue azioni. Anche noi, come Aleksandra, siamo in balia del capriccio di Henri. Sicuramente l'ho visto meno sicuro di sé, più dubbioso e molto più incline a lasciarsi andare. E c'è mancato poco così perché mi fregasse, dannazione a lui. Non glielo perdono quello che ha fatto.
Un aspetto che mi ha lasciato piacevolmente sorpresa è che anche il rapporto tra i fratelli Lamaze subirà uno stravolgimento importante per lo sviluppo della storia. Il legame tra fratelli subirà un forte scossone che ne minerà le basi, ed è giusto così, perché solo mettendo alla prova un legame, si scopre se è forte o meno. Di Armand non riesco fidarmi, inutile mentire, mentre André è il personaggio che più mi intriga, e al tempo stesso mi fa una paura del diavolo perché non ha veramente nessuno scrupolo.
L'autrice conferma ancora una volta il suo talento nel tratteggiare dei personaggi unici, dotati di un forte lato oscuro, che vivono emozioni travolgenti che incatenano il lettore alle pagine fin dal primo capitolo. Leggendo Distruggimi vi ritroverete ad ansimare, a rabbrividire di terrore e poi di piacere, in un vortice altalenante, sapientemente guidati dall'abile penna di Chiara Cilli. Ogni parola è una emozione, un dolore fisico e mentale, un pensiero, una ossessione descritta, analizzata minuziosamente. Bravissima.
Il finale è veloce, intenso, forse meno da cardiopalma sul piano action rispetto a quello di Soffocami, ma ugualmente mozzafiato. Lascia la strada aperta per il seguito: forse esiste una minaccia più pericolosa di quella rappresentata dai Lamaze, che sbucherà fuori solo all'ultimo, mettendo al centro del gioco qualcosa di molto prezioso, che appartiene a Henri e a Aleksandra, ovvero la vita della stessa Aleksandra. Cosa accadrà? 
Non ci resta che aspettare Uccidimi, e sperare (invano) che il titolo non sia un triste presagio di ciò che ci aspetta.
Cinque stelle

12 commenti:

  1. Oh my, che recensione splendida *___________*
    GRAZIE con tutto il mio cuoricino ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per l'opportunità di avermelo fatto leggere in anteprima!!! *_____* Bellissimo Chiara, i miei vivissimi complimenti <3 <3

      Elimina
  2. Ecco... mi hai tolto le parole di bocca. La tua recensione è sublime Rosellì, te la invidio tantissimo perché riesci a descrivere cose a cui io non riesco ancora a dar voce, tanto sono ancora scossa da questo libro. Andrè...sai che nel finale, per un nanosecondo, avevo pensato che fosse lui. Ma povero! Io penso che dopo essersi reso conto di star per uccidere il fratello si è nascosto da qualche parte turbato per quello che aveva fatto. Non vedo l'ora di leggere la sua storia. Per quanto riguarda Armand nemmeno a me convince del tutto però mi piace perché è più umano degli altri due. Ma chissà quanta tenebra nasconde dentro di sé :'(
    Aleksandra è una forza ma certe volte mi faceva saltare i nervi. Ma dico arrenditi pure tu no! E' tale e uguale a Harry >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel finale, mamma mia! ç_ç Io propendo per un complotto ordito da Andrè e Aleksej... perchè Andrè farebbe di tutto, anche l'impensabile, per mandare a quel paese la povera Aleksandra.
      Ehi amour, vedi che Andrè è tutto mio :P Mentre Armand non so perchè secondo me è peggio degli altri due, proprio perchè sembra più umano forse...ma come dici tu chissà quanta tenebra ha dentro di sè ç_ç
      Tra Aleksandra e Henri è un gioco a chi mostra prima il fianco per farsi azzannare! Cioè non si poteva arrendere, perchè sennò Henri attaccava, idem al contrario. A quel suo "Addio, piccola" mi sono liquefatta, ma non glielo perdono quello che ha fatto dopo!

      Elimina
  3. Bella questa recensione!! Il libro mi ispira molto ma non ho mai letto il primo.. come si intitola? così parto da quello... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta! Il primo si chiama Soffocami, ovviamente lo consiglio, e se riesci approfittane, per adesso è in promozione a 0,99 cent! ;D

      Elimina
  4. Finalmente sono riuscita a passare anche da qui, evviva! *_* Mi sono riposata in vacanza (e potessi ci tornerei subito!) ma mi è mancata la blogosfera! ;)
    E devo assolutamente leggere questa serie!!!!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sianna! Sono contenta che sei ritornata più pimpante di prima :D
      Eh, si, devi proprio leggerla!!!

      Elimina
  5. accidenti che entusiasmo!!!! a questo punto devo porre fine alla mia ignoranza su questa serie e recuperare i libri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiii!!! ^w^
      Fammi sapere se ti è piaciuto, mi raccomando!

      Elimina
  6. ROSAAAAAA OMG VOGLIO QUESTO LIBRO ADESSO. Cioè, ti rendi conto? Mi state mettendo una curiosità del cavolo con questa serie e la tua recensione bellissima non aiuta per niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OMG!!! ç___ç Non l'avrei mai detto Giusy! Ma come approccio al dark romance non c'è niente di meglio di questa serie!!!
      Buttati, che è morbido XD

      Elimina

Lasciami una briciola, un commento, come segno del tuo passaggio :3